• Italiano
  • English

Identificazione genetica : la tecnica

 

Identificazione genetica

La tecnica

 

Next Generation Sequencing (NGS)

È la tecnologia più innovativa per analizzare matrici complesse come alimenti, miscele di piante, estratti o comunità microbiche. L’approccio NGS sfrutta sistemi di sequenziamento di ultima generazione capaci di leggere il DNA di organismi diversi e di identificare le diverse specie presenti all’interno di un campione attraverso un’analisi bioinformatica dedicata.

DNA Barcoding

L’analisi DNA Barcoding permette di identificare una determinata specie e di tracciarla lungo la filiera attraverso l’analisi di una o poche regioni del DNA conservate a livello di specie e variabili tra una specie e l’altra (DNA Barcode marker).

Questa analisi è stata sviluppata per la prima volta dal canadese Paul Hebert nel 2003; FEM2-Ambiente, da più di 10 anni, ha adottato e promosso sul mercato questa tecnologia diventando, insieme all’Università degli studi di Milano-Bicocca, un nodo chiave del Consorzio internazionale per il DNA Barcoding (CBOL).

Attraverso la lettura della sequenza di un marcatore DNA barcode e la sua analisi bioinformatica è possibile identificare in modo univoco la specie di appartenenza del campione saggiato. La certezza del risultato è garantita sia dall’universalità del metodo che dalla disponibilità di banche dati molecolari di riferimento sia prodotte da FEM2-Ambiente che internazionali (BOLD, GenBank, Fish Bold, ecc).

DNA Fingerprinting 

L’approccio della tecnica DNA Fingerprinting prevede lo studio di regione variabili o ipervariabili all’interno del genoma dell’organismo target allo scopo di selezionare marcatori idonei alla sua caratterizzazione unica. Questo strumento è adatto per studiare cultivar, razze e specie che non si riescono a identificare mediante DNA Barcoding.
FEM2-Ambiente ha una consolidata esperienza in tale ambito sia con marcatori taxa specifici (microsatelliti e SNP) che mediante marcatori universali legati a ordini, famiglie o generi.