• Italiano
  • English

Uccelli

L’identificazione molecolare di specie animali superiori permette di riconoscere le diverse specie attraverso prelievi non invasivi di materiale biologico (peli, pelle, scaglie, squame, ecc...).

Nel caso degli uccelli è sufficiente qualche piuma per estrarre il materiale genomico necessario per l’analisi DNA Barcoding effettuata impiegando idonei marcatori molecolari.

FEM2-Ambiente rilascerà un certificato di identità genetica per ciascun organismo analizzato in cui viene descritta la specie identificata.

Mediante l’analisi del DNA è anche possibile identificare il sesso dell’organismo analizzato.

Possibili applicazioni

  • certificare l’identità genetica di una specie
  • valorizzare e tutelare razze di pregio
  • verificare il sesso di appartenenza per individui immaturi o specie che non mostrano dimorfismo sessuale
  • progettare interventi di tutela della biodiversità

Informazioni tecniche

Il servizio di identificazione genetica per l’avifauna analizza la regione mitocondriale COX-1 ed eventualmente altri marcatori come la regione 16S rDNA ed il gene Cyt-b. Le sequenze di DNA ottenute saranno utilizzate per riconoscere la specie di interesse attraverso il confronto con quelle presenti sulla banca dati aziendale e sulle banche dati internazionali di riferimento (BOLD).

L’identificazione molecolare di specie animali superiori permette di riconoscere le diverse specie attraverso prelievi non invasivi di materiale biologico (peli, pelle, scaglie, squame, ecc...).

Nel caso degli uccelli è sufficiente qualche piuma per estrarre il materiale genomico necessario per l’analisi DNA Barcoding effettuata impiegando idonei marcatori molecolari.

FEM2-Ambiente rilascerà un certificato di identità genetica per ciascun organismo analizzato in cui viene descritta la specie identificata.

Mediante l’analisi del DNA è anche possibile identificare il sesso dell’organismo analizzato.

Possibili applicazioni

  • certificare l’identità genetica di una specie
  • valorizzare e tutelare razze di pregio
  • verificare il sesso di appartenenza per individui immaturi o specie che non mostrano dimorfismo sessuale
  • progettare interventi di tutela della biodiversità

Informazioni tecniche

Il servizio di identificazione genetica per l’avifauna analizza la regione mitocondriale COX-1 ed eventualmente altri marcatori come la regione 16S rDNA ed il gene Cyt-b. Le sequenze di DNA ottenute saranno utilizzate per riconoscere la specie di interesse attraverso il confronto con quelle presenti sulla banca dati aziendale e sulle banche dati internazionali di riferimento (BOLD).

L’identificazione molecolare di specie animali superiori permette di riconoscere le diverse specie attraverso prelievi non invasivi di materiale biologico (peli, pelle, scaglie, squame, ecc...).

Nel caso degli uccelli è sufficiente qualche piuma per estrarre il materiale genomico necessario per l’analisi DNA Barcoding effettuata impiegando idonei marcatori molecolari.

FEM2-Ambiente rilascerà un certificato di identità genetica per ciascun organismo analizzato in cui viene descritta la specie identificata.

Mediante l’analisi del DNA è anche possibile identificare il sesso dell’organismo analizzato.

Possibili applicazioni

  • certificare l’identità genetica di una specie
  • valorizzare e tutelare razze di pregio
  • verificare il sesso di appartenenza per individui immaturi o specie che non mostrano dimorfismo sessuale
  • progettare interventi di tutela della biodiversità

Informazioni tecniche

Il servizio di identificazione genetica per l’avifauna analizza la regione mitocondriale COX-1 ed eventualmente altri marcatori come la regione 16S rDNA ed il gene Cyt-b. Le sequenze di DNA ottenute saranno utilizzate per riconoscere la specie di interesse attraverso il confronto con quelle presenti sulla banca dati aziendale e sulle banche dati internazionali di riferimento (BOLD).