• Italiano
  • English
  • Un alleato contro le frodi

    Grazie al DNA è possibile accertare l’identità e la purezza delle materie prime, verificare la
    composizione di prodotti finiti e lavorati ed individuare possibili contraffazioni.

  • La sicurezza prima di tutto

    Le analisi genetiche consentono di rintracciare in tempi rapidi la presenza di batteri o
    eventuali contaminazioni dannose per la salute.

  • Un valore aggiunto per il tuo prodotto

    Il consumatore odierno è sempre più consapevole ed informato.
    Saper comunicare la qualità e sicurezza
    dei propri prodotti è un fattore determinate nelle scelte d’acquisto.

Foraging: all’attenta riscoperta dei sapori del territorio.

Negli ultimi anni stiamo assistendo alla riscoperta dell’antica tecnica del foraging, una pratica che consiste nell’utilizzo in cucina di erbe, bacche, frutti e fiori che crescono spontaneamente in un determinato territorio.

Il foraging porta con sé molti vantaggi che vanno dall’economicità all’eco-sostenibilità passando per la riscoperta di sapori tipici fortemente legati al territorio di origine. Proprio per questo motivo anche chef stellati hanno iniziato a utilizzare le specie vegetali messe a disposizione dal territorio, dando così sfogo alla propria creatività e offrendo piatti nuovi ma dai gusti antichi.

Foraging2Nonostante i suoi vantaggi la tecnica del foraging non deve essere presa alla leggera, perché non sempre naturale è sinonimo di benefico. Per praticarla senza incappare in gravi errori servono approfondite conoscenze e, in alcuni casi, nemmeno l’occhio più esperto è in grado di distinguere una specie di pianta commestibile da una velenosa. Questo è ad esempio il caso della mandragora (Mandragora autumnalis), un’erba velenosa le cui giovani foglie possono essere scambiate per borragine (Borago officinalis) o spinacio (Spinacia oleracea) comunemente usate in cucina. In casi come quello della mandragora solo metodologie analitiche possono fornire un valido aiuto.


FEM2-Ambiente ha partecipato ad uno studio volto a validare un approccio multidisciplinare e riproducibile, capace di distinguere con certezza piante edibili da quelle potenzialmente dannose e individuarne la presenza anche in prodotti lavorati e finiti.
Le analisi del DNA svolte da FEM2-Ambiente si sono rivelate, insieme alle altre metodologie, un ottimo metodo per la corretta identificazione e distinzione della mandragora da specie morfologicamente simili. Tale approccio multidisciplinare studiato può essere utilizzato anche in campo medico come strumento di diagnosi nei casi di avvelenamento.

L'identificazione genetica può aiutarti a aumentare la qualità e la sicurezza dei tuoi prodotti e a proteggerti da frodi e contraffazioni.

Contattaci per un preventivo gratuito o per avere maggiori informazioni sul nostro servizio!

info@fem2ambiente.com
+39 02 6448 3394